Supernova - Isabella Santacroce
Teneva lo sguardo basso, sussultava per qualsiasi rumore, arrossiva se le rivolgevi la parola, si scusava se ti sfiorava per sbaglio. Era come se una regina provasse imbarazzo per la sua corona. Come se lei, principessa, credesse di essere una ranocchia.